Il mutuo per immobili non abitativi

Mutui per locali non abitativi

Come richiedere il mutuo

 

Seppure nella popolazione si tendi a trascurare l’importanza che possa avere un mutuo, assumendo che questi possa essere richiesto solo per una casa, non è propriamente così.

Difatti le normative legislative vigenti che regolano la materia prevedono la possibilità di concedere mutui anche per gli immobili destinati a uso commerciale, quello amministrativo, oppure ai semplici loft.

In alcuni casi è possibile persino che gli istituti di credito siano più propensi a concedere dei finanziamenti destinati ad attività economiche, le quali potrebbero garantire un ritorno più facile dei soldi con annessi gli interessi.

Solitamente tali mutui vengono richiesti da piccoli o grandi imprenditori, nonché da vere e proprie società le quali hanno bisogno di svilupparsi.

Documenti necessari

Ovviamente, richiedendo un mutuo per un immobile che non ha uso abitativo, l’interessato dovrà presentare anche una documentazione completamente diversa.

Cambiano anche altri fattori, tra cui quelli che regolano l’emissione del finanziamento.

Ciò che non cambia, però, è la caratteristica principale, in base alla quale viene stabilito se concedere il finanziamento richiesto o no.

Si tratta, ovviamente, della capacità finanziaria del richiedente.

I funzionari della banca devono accertarsi che questi sia in grado di restituire i soldi.

Questa è la garanzia migliore per ottenere un prestito. Inoltre, come per i prestiti normali, anche qui vige la regola secondo la quale un garante, apponendo la propria firma, può facilitare l’emissione del prestito.

In ogni caso, l’interessato dovrà presentare diversi documenti, tra cui il rapporto “LTV”, compilato in base alla finalità dell’acquisto dell’immobile e all’uso che se ne farà. Inoltre, gli impiegati della banca richiederanno tutta la documentazione relativa all’immobile stesso.

L’interessato dovrà presentare anche il contratto di lavoro, a tempo indeterminato o determinato. Quest’ultimo deve avere una durata pari o superiore al periodo di ammortamento del prestito.

Tempi

In via generale, gli impiegati dell’istituto di credito impiegano circa una settimana o dieci giorni per decidere sull’esito della richiesta.

Al termine, oltre a negare o rispondere positivamente, potrebbero richiedere altre garanzie.

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>