Lavatrici AEG e Candy: produttori e modelli a confronto

Quando si sceglie una lavatrice tra prodotti di fascia alta, trovare dei veri e propri difetti risulta difficoltoso. AEG e Candy sono due aziende presenti da molto tempo nel panorama della tecnologia domestica e industriale, entrambe forti di una grande affidabilità. Nei prossimi paragrafi i due marchi saranno messi a confronto al fine di scegliere, fra le numerose offerte sulle lavatrici, la più adatta a ciascun consumatore.

AEG – La storia in breve

AEG è un’azienda tedesca, parte del gruppo Electrolux (che invece presenta origini svedesi). AEG è l’acronimo di “Allgemeine Elektricitäts Gesellschaft”, equivalente all’espressione italiana “Società Generale di Elettricità”. Rispetto al marchio Candy, AEG vanta una presenza particolarmente duratura sul mercato. Ufficialmente la fondazione risale al 1883, con la produzione di energia elettrica e una buona operatività nel campo ferroviario in Germania.

L’accorpamento con Electrolux è avvenuto nel 1996, appena dieci anni fa: in precedenza, la AEG è sempre stata amministrata in qualità di industria del tutto autonoma, passando per la realizzazione di impianti d’illuminazione, turbine a vapore, registratori audio, addirittura aerei. La produzione di elettrodomestici è cominciata tra gli anni quaranta e cinquanta.

Candy – La storia in breve

Ben più giovane rispetto alla già citata AEG, la multinazionale Candy Group è stata sviluppata tra il 1945 e il 1946, con la rivisitazione delle Officine Meccaniche Eden Fumagalli, e la produzione della “Modello 50”, lavabiancheria completamente made in Italy.

Le radici del tutto italiane potrebbero costituire uno fra i motivi per prediligere le lavatrici Candy, anche se, in un mondo ormai politicamente ed economicamente omogeneo, le influenze estere sono inevitabili per la maggior parte dei grandi nomi della finanza nazionale. Di conseguenza, è meglio orientarsi sulla base dei fattori tecnici, insieme alle brillanti peculiarità esclusive che ognuno dei due marchi offre, elencate di seguito.

Lavatrici AEG – Il catalogo

lavatrici-offertePochi anni dopo l’inizio del ventunesimo secolo, i vertici della Electrolux hanno scelto di riservare agli stabilimenti italiani l’intera produzione di elettrodomestici AEG. La lista di accessori realizzati è esauriente, e tra questi spiccano quelli riservati alla pulizia e asciugatura dei capi d’abbigliamento.

Le lavatrici (o meglio, lavabiancheria) della AEG, normalmente presenti in commercio, sono accomunate da un’ottima resa energetica con la Classe A+++ per la maggior parte dei modelli e la Classe A++ per alcuni prodotti più economici. Sono presenti le lavatrici a carica frontale, dall’alto e quelle a profondità ridotta: una varietà adattabile a qualsiasi tipo di esigenza.

Inoltre, le lavatrici AEG possono vantare un insieme di tecnologie recenti ed efficaci per migliorare la resa del lavaggio. Tutto compreso in più fasce di prezzo, a favore di una distribuzione ottimale tra i listini. La rumorosità media va dai 50 agli 80 decibel, a dipendenza della fase di lavaggio, fatta eccezione per alcuni modelli dotati di accorgimenti mirati alla massima silenziosità.

Lavatrici Candy – Il catalogo

Candy, al contrario di AEG, è sempre stata specializzata con successo nella produzione di soli elettrodomestici, fin dalla nascita dei primi comparti aziendali. Le lavatrici Candy sono presenti in tutta l’Europa, e anche in questo caso si può apprezzare una buona varietà, con lavatrici a carica frontale e dall’alto. La categoria energetica media è la Classe A+++, ma non mancano le versioni con un’efficienza di Classe A.

Le capacità di carico vanno dai 3,5 ai 10 chilogrammi, e naturalmente la scelta delle dimensioni deve essere effettuata in base alle proprie esigenze, come la quantità di familiari all’interno della propria abitazione e la frequenza dei lavaggi. La linea Candy, inoltre, promuove una serie apposita contraddistinta da capacità di carico particolarmente contenute, al fine di favorire la trasportabilità dell’elettrodomestico e il suo alloggiamento negli spazi provvisori o meno abbondanti. La rumorosità è paragonabile a quella delle lavatrici AEG.

Lavatrici AEG – Funzioni uniche

La AEG, per numerosi modelli, offre una particolare tecnologia chiamata AWT, con la quale il lavaggio risulta regolare per tutta la durata del ciclo, grazie a un apposito sistema a doccia continua. Si tratta, inoltre, di un insieme di procedure in grado di scongiurare il pericolo delle macchie di detersivo durante la fase iniziale del lavaggio. La tecnologia OptiSense, infine, è utile per adattare la durata del lavaggio al volume del carico, in modo da evitare stress eccessivi per i capi d’abbigliamento.

Lavatrici Candy – Funzioni uniche

Quando si esamina una delle più moderne e tecnologiche lavatrici Candy, la prima caratteristica a catturare l’attenzione è senza dubbio la presenza di un ricevitore Wi-Fi. Con l’ausilio di tale implemento la lavatrice si può comandare a distanza, tramite un’applicazione realizzata ad hoc e disponibile nell’App Store (per i dispositivi con sistema operativo iOS di Apple) e su Google Play (per i dispositivi Android). Le funzioni presenti nel software riguardano i comandi di base, così come le regolazioni più avanzate e soprattutto il monitoraggio dei consumi elettrici complessivi, tutto senza la necessità di trovarsi a casa.

Conclusioni

Il confronto tra due marchi di tale portata non può definire un vero e proprio vincitore. Si possono prendere in considerazione, tuttavia, gli abbinamenti tra le innovazioni tipiche di ogni marchio e le proprie esigenze: per esempio, nel caso si desiderasse avere il pieno controllo della lavatrice anche fuori dalla propria abitazione, Candy potrebbe essere una scelta quasi obbligata. Ogni dubbio, comunque, può essere chiarito con i servizi di assistenza dei vari rivenditori, per esempio l’ottimo sito web italiano Yeppon.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>