Chi è Alberto La Rocca e la Delta Lavori SpA

Alberto La Rocca è originario di Sora in provincia di Frosinone. Dopo una fase giovanile di carattere accademico costituita dalla maturità di liceo scientifico e da tre anni di ingegneria all’Università di Pisa, decide di entrare attivamente nel mondo del lavoro ed aprire una propria ditta nel 1973, a soli 24 anni. 11 anni dopo, la sua società si fonde con quella del padre nella Delta Lavori SpA per la quale Alberto ricopre l’incarico di Amministratore Delegato nel 2003. In un secondo momento il ruolo viene lasciato al figlio Gaetano.

Negli anni seguenti Alberto La Rocca ricopre importanti posizioni di rappresentanza nel settore edile (ad esempio Presidente della Sezione dei Costruttori Edili di Confindustria e membro del Consiglio Generale di ANCE Lazio) e partecipa a diverse iniziative di carattere sociale. Si cita il recupero del Santuario della Madonna delle Grazie danneggiato nel terremoto del 2013.

L’azienda

Delta Lavori SpA opera in tutto il territorio nazionale e vanta un fatturato per il 2017 di circa 16 milioni di euro. In maggio viene premiata a Roma al convegno Industria Felix tra le migliori 37 aziende del Lazio per le performance aziendali di gestione e bilancio. Interessante è la spiegazione del significato della ragione sociale e del marchio. Delta indica un triangolo e il logo è il fiocco, la vela che nella nautica è utilizzata per far procedere l’imbarcazione controvento. Il fondatore intendeva con questa idea indicare la mission dell’azienda, che consiste nel lavorare e crescere anche quando le condizioni del mercato sono avverse.

Settori e opere

I principali segmenti di mercato in cui opera Delta Lavori SpA sono quattro: edilizia, viabilità, idraulica e restauri.

Come descritto in un’intervista recente di Alberto La Rocca commesse di rilievo sono: lo svincolo autostradale di Genova aeroporto, il centro intermodale di Matera, l’ampliamento delle strade statali in Sardegna e i lavori di ristrutturazione a seguito del grave terremoto dell’Aquila.

Formazione e tecnologia

Nel 2017 sono state destinate alla formazione del personale 1500 ore. Un numero considerevole viste le dimensioni dell’azienda e ciò conferma la policy aziendale in questo ambito basata sul “Knowledge sharing” ossia sulla condivisione delle conoscenze.

Delta Lavori SpA è attenta all’innovazione e di recente ha manifestato interesse nell’utilizzo della tecnologia B.I.M. (Building Information Modeling).

Tale metodo di lavoro si basa sulla creazione di modelli digitali delle strutture oggetto di studio. Tali rappresentazioni tridimensionali sono arricchite con tutti i dati dimensionali e di materiali utilizzati e costituiscono una base unica per lo scambio di informazioni nella fase progettuale delle commesse.

Certificazioni

Lo sviluppo sostenibile, per essere efficace, deve basarsi sul rispetto di norme e standard condivisi in ambito internazionale. Per questo Delta Lavori SpA ha scelto di ottenere le seguenti certificazioni:

UNI EN ISO 9001 per la Qualità.

BS OHSAS 18001 per la Salute e la Sicurezza.

UNI EN ISO 14001 per gli aspetti Ambientali.

SA 8000 per la Responsabilità Sociale.

Trasparenza

Consultando il sito dell’azienda non si può non notare il dettaglio e la completezza nella condivisione di tutti dati sensibili. Ad esempio: le tabelle delle percentuali sugli infortuni, i nomi dei committenti specificati per ogni cantiere e il relativo importo dell’opera, l’organigramma e la gestione dell’organico che comprende anche i nomi del Cda e delle rappresentanze sindacali.

Ambiente

Per dare prova dell’attenzione al rispetto dell’ambiente, Delta Lavori SpA ha dotato la sede dell’azienda di una copertura con pannelli fotovoltaici i quali garantiscono 50kW. Tale potenza è sufficiente a soddisfare il 60% del fabbisogno energetico della struttura.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>