L’abbigliamento ideale per fare jogging in inverno

D’inverno siamo tutti maggiormente esposti ai continui sbalzi di temperatura e, di conseguenza, anche più esposti alle malattie ma, se vogliamo continuare ad allenarci e a tenere in forma il nostro sistema immunitario ci sono determinati indumenti da indossare durante le nostre sessioni di sport invernale. Inoltre, allenandosi anche d’inverno giova al sul nostro umore oltre che sul nostro fisico.

Alcuni consigli per l’allenamento

Bisogna tener sotto controllo la sudorazione e, per evitare gli eccessi, dobbiamo mantenere una temperatura corporea costante.
Puntare tutto quindi su indumenti in materiale sintetico e traspiranti che favoriscono quindi la fuoriuscita del sudore in eccesso.
Un occhio di riguardo anche per l’intimo: assolutamente vietato il cotone che, si impregna facilmente di sudore, attaccandosi alla pelle. Sì, all’intimo termoregolatore, spesso composto da materiali fit dry, climacool, cooldry.
È anche molto importante vestirsi a strati visto che la nostra temperatura corporea aumenta via via correndo grazie al principio della termogenesi. Gli strati consigliati in genere sono tre:
– Primo strato, formato appunto dall’intimo che espelle il sudore in eccesso, mantenendo la pelle ben asciutta;
– Secondo strato, vestiti termici e traspiranti;
– Terzo strato, vestiti resistenti alle intemperie (come pioggia o vento forte), come ad esempio la giacca hardshell o comunque indumenti in gore-tex.
Inoltre è consigliato indossare sempre vestiti molto aderenti, così da ridurre al minimo la quantità d’aria tra la pelle e il tessuto.

Attenzione anche a mani e piedi.

Oltre al fisico, è importante proteggere dal freddo anche la testa (nella quale si disperde circa il 30% di calore corporeo), le mani e i piedi.
Indispensabili sono quindi berretti, scaldacollo, guanti (che trattengono l’umididità corporea, trasformandola in calore) e calzini adatti alla corsa, atti sia a proteggere dalle vesciche che a mantenere una temperatura costante, spesso questi indumenti sono in lana (assorbente) o pile (non assorbente).
Le scarpe devono essere sì traspiranti, ma allo stesso tempo devono isolare in modo significativo il piede.
Per chi ama correre in orari poco illuminati, sono disponibili in commercio tanti indumenti con inserti riflettenti, aumentando così, la propria visibilità. In caso di fitta nebbia è opportuno dotarsi di accessori luminescenti.
In caso di pioggia è consigliato indossare un berretto completo di visiera, in modo da proteggere gli occhi dall’impatto con le gocce d’acqua, mentre se c’è molto vento, è d’obbligo la giacca antivento.

Va data anche molta importanza al riscaldamento e allo stretching.
Il primo dev’essere graduale e prolungato dal momento in cui le nostre articolazioni tendono ad irrigidirsi con il freddo.
Il secondo va eseguito in un luogo caldo.
Terminata la sessione di jogging, la temperatura corporea tenderà a scendere nell’immediato, è perciò importante cambiarsi subito evitando di far asciugare il sudore sulla pelle.

Al passo con i tempi.

Per chi ama tenere sotto controllo il battito cardiaco, il contapassi o più in generale il proprio allenamento di corsa, esistono tantissime tipologie di orologi GPS. Questi registrano anche la velocità, l’andatura e la distanza percorsa.
Questi orologi, oltre al GPS sono dotati di barometro, bussola, analisi del sonno, conteggio delle calorie, altimetro e tante altre funzioni.

Praticare jogging in inverno non è impossibile, bisogna solo adattarsi alle fredde temperature e adottare un corretto abbigliamento.