Wrapping o verniciatura auto cosa cambia?

Rinnovare il colore dell’auto è un modo infallibile per cambiarle subito veste e ringiovanire l’appeal estetico. Ad esempio, se avete deciso di vendere la vostra automobile, sappiate che il valore economico salirà se sarà stata appena verniciata, senza graffi o ammaccature visibili. Una vettura arrugginita e opaca non piace a nessuno; meglio correre ai ripari con una verniciatura completa, per un veicolo che sembrerà appena comprato.

La classica verniciatura oggi si combina spesso con il wrapping, un altro modo per cambiare il vestito della vostra macchina. Andiamo a scoprire quali sono le analogie e le differenze.

Verniciatura VS wrapping

Quando un veicolo è danneggiato, arrugginito e dal colore opaco, la soluzione migliore è quella di effettuare una verniciatura, parziale o totale. La prima interessa delle parti isolate e dei dettagli della carrozzeria, mentre la seconda è più costosa e deve essere effettuata in modo professionale, attraverso strumenti ad alte performance e cabine con bruciature. Una verniciatura completa costa minimo 3.000 euro se si desidera ottenere un buon risultato.

Il wrapping, invece, è una valida alternativa perché agisce attraverso una pellicola che si applica sulla carrozzeria, diventa flessibile e aderisce mediante una pressione di aria calda. In questo modo si attacca anche alle zone più difficili, ad esempio sugli angoli e tra gli intarsi a rilievo.

Perché il wrapping è così vantaggioso?

  • si possono scegliere colori illimitati e tantissime stampe e fantasie differenti;
  • è un intervento più rapido ed economico rispetto ad una tradizionale verniciatura;
  • permette di ottenere degli effetti grafici e cromatici inaspettati, impossibili con la verniciatura;
  • consente di ottenere un veicolo customizzato;
  • assicura la totale protezione della vernice sottostante.

Se volete personalizzare la vostra automobile, ma anche un camion, un camper o la moto, con un design unico, il wrapping è la scelta vincente: consente il risparmio fino al 50% rispetto alla classica verniciatura e si può effettuare per piccole porzioni, oppure sulla totalità del veicolo.
È perfetto anche per configurare un auto d’epoca o quella degli sposi: la decorazione viene impressa direttamente sulla pellicola che si può togliere quando volete.

Wrapping fai da te è possibile?

Il wrapping è una soluzione che si può effettuare anche da soli, richiede precisione e una buona mano, ma è altamente economica: un rullo di pellicola costa circa 20 euro. Inoltre, il rischio di danni è minore rispetto ad una classica verniciatura che è sicuramente più costosa e impegnativa. Quindi, se siete degli appassionati di bricolage, potete lanciarvi nel wrapping fai da te.

È consigliato eseguire il wrappig sulle auto in leasing: nel momento della restituzione, basterà rimuovere la pellicola e l’azienda avrà indietro un’auto ancora perfettamente verniciata.
Stessa cosa vale per i furgoncini, la cui vernice tende a rovinarsi con il tempo; la pellicola svolgerà la funzione protettiva e decorativa allo stesso tempo.
Nonostante questi vantaggi, il wrapping ha anche dei contro da tenere in considerazione:

  • la pellicola è delicata ai lavaggi automatici con spazzole aggressive, quindi è caldamente consigliato il lavaggio a mano. La carrozzeria deve essere asciugata con un panno in microfibra;
  • la pellicola del wrapping dura al massimo 7 anni, poi comincia a staccarsi;
  • è necessario prestare attenzione alle gocce d’acqua che sotto al sole possono rovinare la pellicola e la colla.

Concludendo, il wrapping è un’ottima strategia per valorizzare e rinnovare il veicolo, ma deve essere combinata alla verniciatura: la pellicola da sola non è sufficiente ad aumentare il valore della vettura.
Stiamo parlando, ad esempio, del restauro di una vecchia auto d’epoca: sulle parti in plastica si può applicare la pellicola protettiva, mentre sui componenti in metallo e in acciaio è necessario un intervento di verniciatura.

La stessa cosa vale per biciclette d’epoca, moto, veicoli di antiquariato. Non è ammissibile, ad esempio, effettuare un restauro preciso di una Rolls Royce con solo il wrapping, ma è indispensabile la verniciatura totale del veicolo.
In sintesi, la pellicola protettiva è progettata soprattutto per:

  • auto in leasing;
  • auto da corsa e da gara;
  • auto da matrimoni e cerimonie;
  • furgoni e camper.