Studio dentistico a Torino specializzato in impianti dentali

L’impianto dentale

Un impianto dentale è un particolare tipo di protesi, generalmente realizzata in titanio, che viene fissata, nello studio dentistico Torino, all’osso mediante un processo di osteointegrazione, sostituendo la radice naturale del dente e permettendo di fissare ad esso la protesi vera e propria. È possibile realizzare impianti in grado di sostenere uno o più denti, fino ad arrivare anche al sostegno di arcate complete.

Struttura di un impianto

L’impianto è formato da due parti: una parte che si trova dentro l’osso, detta fixture, e una parte che attraversa la gengiva detta abutment, generalmente separabile dalla fixture in modo da poter nel tempo correggerne l’inclinazione.

La fixture è un elemento di forma cilindrica o a tronco di cono, che presenta filettature e rugosità molto piccole (di dimensioni nell’ordine dei micrometri o dei nanometri) per aumentare la superficie di contatto con l’osso e migliorare l’integrazione con il tessuto osseo del paziente.

L’abutment o componente transmucosa, invece, è la parte alla quale viene poi connessa la protesi dentaria vera e propria, sia con l’utilizzo di metodi meccanici sia con cementi appositi. In genere l’abutment ha un diametro inferiore alla fixture, poiché tale accorgimento si è rivelato utile per evitare la perdita di tessuto osseo.

Funzionamento dell’impianto

In seguito all’estrazione del dente, l’impianto può essere inserito dai dentisti a Torino subito oppure dopo la guarigione, scelta generalmente preferibile specialmente in caso di infezioni. L’inserimento avviene con un piccolo intervento in anestesia locale, al termine del quale il dentista valuterà se inserire subito una corona prostetica (temporanea o definitiva) oppure se aspettare la guarigione della parte, eventualmente ricoprendo con un lembo di tessuto l’estremità scoperta per evitare la contaminazione batterica.

Prognosi a lungo termine

Il titanio è un elemento generalmente ben tollerato dal corpo umano, quindi non si può parlare di rigetto vero e proprio dell’impianto dentale. Tuttavia vi sono dei casi in cui si può avere un fallimento dell’impianto, di tipo biologico, biomeccanico o estetico. Statisticamente, la prognosi è migliore per gli impianti nell’arcata inferiore (in cui l’osso su cui viene fissato l’impianto è la mandibola) rispetto a quelli dell’arcata superiore (fissati sulla mascella).

Nel caso dello studio dentistico Torino del dott.Cannizzo vista l’esperienza e l’eccezionale maestria del dottore e di tutto lo staff non si annoverano casi di pazienti insoddisfatti o che hanno corso particolari pericoli.

Il caso clinico viene studiato accuratamente, prima di passare all’intervento vero e proprio si esaminano tutte le condizioni di salute del paziente nei minimi dettagli.

I fallimenti biologici sono in genere legati a processi infettivi che interessano la gengiva o il tessuto osseo, e si possono porre in correlazione con fattori di rischio specifici tra cui alcune malattie infettive oppure l’abitudine al fumo.

dentisti a torino

I fallimenti biomeccanici si verificano quando avviene un cedimento strutturale, e la loro frequenza aumenta nel tempo dopo l’inserimento dell’impianto. Per prevenirli, alcuni dentisti a Torino inseriscono materiali elastici nell’impianto dentale.

I fallimenti estetici, sempre meno frequenti negli impianti più moderni, si hanno invece quando alcuni elementi dell’impianto diventano visibili, ad esempio a causa della perdita di tessuto osseo o della retrazione della gengiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.